Anche i cani soffrono il mal d’auto. Ecco alcuni consigli e rimedi per combatterlo

Mal d'auto per il cane

Lo sapevate che i cani possono soffrire di mal d’auto, conosciuta anche come chinetosi? Secondo alcune stime quasi la metà – il 48% circa – dei cani adulti ha problemi a viaggiare in macchina. Si tratta quindi di un problema molto frequente che, oltretutto, ha notevoli ripercussioni sullo stato di benessere dell’animale e sulla vita dei padroni.

Il 58 per cento dei possessori di un cane col mal d’auto continua, infatti, a viaggiare nonostante i sintomi, ma circa un terzo (34%) rivela che viaggerebbe più spesso se il proprio pet non ne soffrisse.

Quelli che si rivolgono al veterinario, però, sono davvero pochi. Insomma, la maggior parte delle persone che ha questo problema fa una mediazione tra la salute del cane e le proprie esigenze senza soddisfare in realtà pienamente nessuno. La cosa più ovvia da fare in questi casi è invece affrontare il problema con l’aiuto di esperti che hanno le informazioni e gli strumenti adatti a risolverlo.

In alcuni animali, così come accade per l’uomo, l’incoerenza tra le informazioni che arrivano a livello centrale da occhi, orecchio interno e propiocettori (i recettori di posizione e movimento del corpo situati nei muscoli, nelle articolazioni e nei tendini occhio) genera una sorta di conflitto neurosensoriale al quale l’organismo reagisce con una iperstimolazione del sistema parasimpatico e quindi con i sintomi di nausea,  “vertigine”, nausea e vomito.
Perché questo accada in alcuni ma non in tutti quelli che viaggiano su un mezzo non è noto ma si sa che ansia e stress possono favorire o aggravare questa risposta anomala ed eccessiva.

Ecco alcuni piccoli rimedi per viaggiare in assoluta spensieratezza:

Norme igieniche 
Evitate di dare da mangiare al cane nelle ore precedenti la partenza, perché potrebbe favorire la chinetosi e mettere in pericolo la vita stessa del cane se dovesse vomitare.

Fate in modo di tenerlo tranquillo ed evitate tutte quelle situazioni che potrebbero causargli stress e ansia e quindi favorire il mal d’auto.

I farmaci
I veterinari dispongono oggi di vari prodotti per prevenire la chinetosi nel cane. Alcuni sono stati formulati dapprima per uso umano e poi adattati a quello animale, ma potrebbero avere azione sedativa persistente anche dopo il viaggio. Altri sono stati creati appositamente per il cane e senza questi spiacevoli effetti che sarebbero di difficile gestione una volta arrivati a destinazione. Il vostro veterinario: saprà consigliarvi il prodotto più adatto al vostro cane e alle vostre esigenze.
Tenente presente che tutti i farmaci vanno presi con qualche ora d’anticipo rispetto alla partenza: leggete bene il foglietto illustrativo. 

Durante il viaggio 
Tenete i finestrini leggermente aperti per consentire la circolazione di aria fresca.
Evitate il fumo o altri odori forti nell’abitacolo dell’auto.
Fate soste regolari per far scendere il cane a bere, prendere un pò d’aria e sgranchirsi le zampe.

E buona vacanza a tutti!