Andrea Camilleri è in gravi condizioni: ha avuto un arresto cardiaco

Il celebre scrittore siciliano è stato trasportato in ospedale in codice rosso per un arresto cardiaco.

Ore di apprensione per Andrea Camilleri. Lo scrittore questa mattina è stato ricoverato all’Ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiaco probabilmente causato da un infarto. Al momento non si hanno notizie sul suo stato di salute, anche se ‘Il Messaggero’ parla di situazione clinica “molto seria”. Dall’ospedale, infatti, hanno solo fatto sapere che il papà del commissario Montalbano, è arrivato in codice rosso ed è stato subito rianimato.

Classe 1925, il prossimo 6 settembre lo scrittore, sceneggiatore nonché regista e drammaturgo di Porto Empedocle, compirà 94 anni.

Soltanto pochi giorni fa, ospite a ‘Radio Capital’ si era scagliato contro il vicepremier Matteo Salvini.

Non credo in Dio – aveva dichiarato – ma vederlo impugnare il rosario mi dà un senso di vomito. Tutto questo è strumentale, il Papa non ha bisogno di fare questi gesti. Sa che offenderebbe i Santi. Questo gesto di Salvini fa parte della sua volgarità”.

Immediata era stata la risposta del leader del Carroccio: “Andrea Camilleri ha detto che gli faccio vomitare: mi spiace perché il commissario Montalbano mi piace, i suoi libri mi piacciono. Camilleri, scrivi che ti passa, che ti devo dire. Io continuo a fare, lavorare e nel mio piccolo a credere“.

 

AGGIORNAMENTO ORE 12.15

La Asl Roma 1 ha fatto sapere che lo scrittore questa mattina alle ore 9.15 è arrivato in ambulanza in condizioni critiche al Pronto Soccorso del Santo Spirito per problemi cardiorespiratori. Da lì è stato poi trasferito in rianimazione.

Il prossimo bollettino medico sarà diramato alle ore 17.00.