Andrea Vianello e l’ictus che gli ha tolto la parola

Il giornalista RAI ha raccontato in un libro il suo dramma.

Andrea Vianello, celebre giornalista RAI, ha recentemente rotto il silenzio in merito al recente e grave problema di salute che l’ha colpito lo scorso anno. Lo ha fatto su Twitter, pubblicando un commovente post nel quale ha spiegato che, il 2 febbraio 2019, è stato colpito da un ictus che lo ha costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico d’urgenza.

Andrea Vianello e l'ictus

Il libro Ogni parola che sapevo

Andrea Vianello, tra i volti storici di RAI 3, lo scorso febbraio è stato colpito da un’ischemia che ha interessato il lato sinistro del cervello. Il conduttore di programmi quali Radio Anch’io Mi Manda Raitre si è aperto su una tematica di grande rilevanza per la sua storia personale.

Il famoso giornalista ha infatti confessato che, a seguito della sopra ricordata operazione subita d’urgenza si è risvegliato e non riusciva a parlare. «Proprio io, che sapevo solo parlare, non potevo nemmeno dire i nomi dei miei figli»: queste le sue parole nell’annunciare su Twitter l’uscita di Ogni parola che sapevo.

Il libro in questione è stato definito dal suo autore «la mia terapia e la mia speranza». Il post pubblicato su Twitter è stato ovviamente accompagnato dalla copertina del volume, in uscita il 21 gennaio per i tipi di Mondadori.

LEGGI ANCHE: Vi ricordate di Claudia Koll? Ecco che fine ha fatto.

Un viaggio in un inferno molto diffuso

Andrea Vianello non ha utilizzato mezzi termine nel definire la patologia che l’ha colpito. Nelle note di copertina del libro che il giornalista ha scritto si parla infatti di «inferno molto diffuso». A detta di Andrea Vianello, volto del quale i telespettatori di RAI 3 hanno notato l’assenza, si tratta di un viaggio che «a volte presenta un percorso terapeutico e riabilitativo che non esclude il ritorno».

LEGGI ANCHE: “Il telefonino può causare il tumore”, la sentenza dei giudici.

Scoprire nuove parole

Per un giornalista la parola è tutto. Grazie al percorso che suo malgrado si è trovato ad affrontare, Andrea Vianello ne ha imparate di nuove. Il celebre conduttore le ha descritte in maniera estremamente puntuale, facendo nello specifico riferimento a quei termini che si devono per forza di cose imparare quando si scopre di essere fisicamente vulnerabili.

Si tratta di parole che, come ricordato da Vianello stesso, è necessario trovare per imparare a combattere ogni giorno. L’ictus è infatti un evento medico di grande importanza, che può lasciare strascichi anche gravi. Chi lo subisce, deve continuare a combattere fino a quando non risulta tutto superato.

Questo commovente messaggio è stato accolto dai follower del giornalista con commenti di forte supporto, tutti incentrati sui complimenti per il coraggio dimostrato.

LEGGI ANCHE: Gianluca Vialli e il tumore: “Sto bene ma non so come finirà”.