Antonella Clerici: “Ecco perché ho lasciato La Prova del Cuoco”

Roma, studi Rai Dear, trasmissione tv "La Prova del Cuoco". Nella foto: Antonella Clerici

La morte di Fabrizio Frizzi ha lasciato il segno. Ha sconvolto tutti. E a portato qualcuno anche a ripensare le priorità della propria vita. È il caso di Antonella Clerici che in una intervista al settimanale ‘Oggi’ ha confessato che la morte del collega l’ha spinta ad abbandonare la tv.

Se fossi andata avanti – ha rivelato – sarei certamente scoppiata. Quello che è successo a Fabrizio Frizzi mi ha fatto pensare tanto. Fabrizio adorava sua figlia Stella e se ne è andato così precocemente. Dovevo davvero fermarmi e spostare le mie priorità, ed è stata la pancia a dirmelo. Le ho dato retta. Sono 32 anni che lavoro in Rai, correndo sempre: una vita tranquilla non l’ho mai fatta, tanto meno normale. È arrivato il momento di consolidare quello che ho costruito e a 54 anni mi voglio godere le piccole cose. Certamente anche quelle grandi, come mia figlia e Vittorio”.

E sicuramente a partire dalla prossima stagione televisiva avrà più tempo da dedicare agli affetti. Abbandonato l’impegno quotidiano de ‘La prova del cuoco’, la Clerici condurrà la nuova edizione di un programma cult della Rai, ‘Portobello’ che sicuramente la impegnerà meno in termini di tempo.

Con Portobello – ha detto – mi confronterò con un mito, Enzo Tortora. Non è semplice, lo so. La televisione è cambiata, quegli ascolti sono impossibili, perché a cambiare è stato il nostro mondo. Io sono diversa da Tortora, lui era tagliente nella sua ironia, io sono autoironica, ma farò il mio, nel rispetto della sua figura. Rispetterò il format originale, modernizzandolo perché purtroppo quel modo di fare televisione non c’è più. Sono già iniziati i casting del pappagallo”.