Antonello Venditti su Facebook: “Imbarazzante, concerto finito perché ci hanno tolto la luce”

Lo sfogo dell’artista romano sui social media e la replica dell’assessore del Comune di Parma.

Antonello Venditti

Il cantautore Antonello Venditti su Facebook ha espresso tutta la sua delusione per quanto accaduto a Parma, al Parco della Cittadella. Il Comune, infatti, ha tolto la luce perché era passato il tempo prefissato.

In un video su Facebook l’artista romano, 70 anni, ha affermato: “Stasera ha vinto l’assessore, ci hanno fatto chiudere. Non mi è mai capitato di finire un concerto perché qualcuno ci toglieva la luce. Quindi mi voglio scusare con le persone, è imbarazzante. È pazzesco. Mi arrivavano notizie: ‘Dovete smettere il concerto perché è troppo lungo‘”.

E ancora: “La gente si è divertita, noi da pazzi e suono della madonna. È stato uno dei concerti più belli. Sarebbe stato uno dei più belli… A questo punto diamo appuntamento agli amici di Parma a Milano o a Roma, se volete sentirlo tutto… Le nostre sono impressioni molto positive“.

Venditti, infatti, tornerà ad esibirsi a Milano il 30 novembre e a Roma il 20 dicembre.

A Venditti ha replicato Michele Guerra, assessore alla Cultura del comune emiliano: “Dal palco, Venditti si è lamentato delle limitazioni di orario e ha chiesto ad una ‘assessora’ la possibilità di poter cantare oltre quei limiti. Tutti saremmo rimasti ad ascoltarlo fino a notte inoltrata, ma quando si organizzano questi eventi ci sono persone esperte e preposte al loro funzionamento che si riuniscono in commissione per decidere cosa è possibile fare e non fare e che limiti e regole bisogna rispettare“.