Anziana attraversa la strada con il semaforo rosso e causa la morte di un 30enne: rinviata a giudizio

L’incidente è avvenuto il 19 gennaio scorso a Genova: a perdere la vita il 30enne Federico Fontana.

È stato chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale di una donna di 74 anni.

La donna, infatti, avrebbe attraversato a piedi la strada con il semaforo rosso, causando la morte di Federico Fontana, 30 anni, che si trovava a bordo di uno scooter.

Il 30enne, doop avere colpito l’anziana, è finito contro una ringhiera di metallo a protezione del marciapiede: l’impatto non gli ha dato scampo.

L’incidente è avvenuto nel mattino di sabato 19 gennaio a Genova.

Come raccontato dal Secolo XIX e dalla Stampa, stando alal ricostruzione della Polizia municipale, la donna, Rosanna C., avrebbe attraversato con il semaforo rosso per i pedoni. Per questo motivo il sostituto procuratore di Genova Giovanni Arena ne ha chiesto il rinvio a giudizio.

La Procura ha, comunque, chiesto un’integrazione di indagini. Ciò perché il legale della donna, l’avvocato Paolo Soattini, ha depositato una perizia che mette in dubbioanche la regolarità della ringhiera.

Nel registro degli indagti sono stati iscritti anche due funzionari del Comune, per cui si procederà molto probabilmente all’archiviazione.

Il 30enne lavorava in una carrozzeria di Staglieno e viveva fra Quinto e Nervi, tifosissimo del Genoa.