Anziana muore di Covid-19 e i vicini le rubano 14mila euro

È successo a Trento.

Un’anziana è morta di Covid-19 e i vicini di casa le rubano 14 mila euro.

Il fatto è accaduto a Trento. Un uomo e una donna residenti nel capoluogo trentino sono stati denunciati dalla polizia che successivamente ha ritrovato il maltolto, restituendolo agli eredi.

I figli della donna, un uomo di 42 anni e una donna di 44, sono riusciti ad incastrare gli autori del furto visionando le telecamere che erano state installate all’interno dell’appartamento della madre.

L’anziana donna, deceduta a seguito delle complicanze polmonari legate al coronavirus dopo il ricovero all’ospedale Santa Chiara di Trento, aveva consegnato un mazzo di chiavi ai vicini di casa che riteneva persone fidate e invece hanno commesso il furto.

La Squadra Mobile ha richiesto e ottenuto dalla Procura di Trento un decreto di perquisizione domiciliare dell’abitazione dei vicini sospettati del furto. All’interno dell’appartamento non è stato trovato nulla ma, a seguito di una successiva attività di indagine, gli agenti hanno scoperto che il compagno della vicina di casa disponeva di un locale interrato in centro città.

La somma di circa 14.000 euro è stata ritrovata in cantina e quindi restituita ai figli della vittima. Per gli autori del furto è scattata la denuncia e nei confronti dell’uomo, una guardia giurata, è stato effettuato il ritiro dell’arma e del porto d’armi.