Argentina, le amputano la gamba sbagliata: medici indagati

La donna aveva il diabete e aveva già subito l’amputazione di un dito.

La malasanità non conosce confini e non fa distinzioni. E così capita di esserne vittima anche in Argentina (un paese lontanissimo dalla nostra Italia!). La povera paziente è una donna che si è vista amputare l’arto sbagliato. Ecco la storia.

Magdalena Leguizamón ha 67 anni e ha il diabete. A causa della malattia, la signora subisce l’amputazione di un dito del piede destro presso l’ospedale Nuevo Sanatorio Berazategui a sud di Buenos Aires. Dopo poco tempo i medici si rendono conto che l’intervento non è stato sufficiente ed è necessario amputare l’intero arto.

Magdalena se ne fa una ragione e decide di sottoporsi rassegnata all’intervento. Tutto va bene e la donna esce dalla sala operatoria. Ma il dramma è dietro l’angolo: i dottori le hanno amputato la gamba sinistra, ovvero quella sbagliata.

Ho alzato le lenzuola – ha raccontato la figlia della donna ai media locali – e ho visto che era stata amputata la gamba sbagliata. Il chirurgo mi ha detto che era andato tutto bene. Ma la gamba da amputare era la destra come scritto nella cartella clinica, non so cosa sia successo. Quando siamo entrati nella stanza ci siamo immediatamente resi conto dell’errore. Ho trovato il chirurgo, era molto nervoso. Non aveva parole, non sapeva cosa dirmi. È lo stesso medico che aveva amputato il dito della gamba sinistra. Il piede era bendato, dovevano toglierla e procedere su quella stessa gamba”.

Sul caso è stata aperta una inchiesta e i due medici che hanno eseguito l’operazione risultano indagati per lesioni colpose. Magdalena, invece, è stata trasferita in una clinica di Quilmes.

Leggi anche: Walter Nudo parla per la prima volta dopo l’operazione.