Armato di coltello e mannaia: prima rapina due passanti, poi picchia moglie e figlia

Ad Augusta, comune di 35mila abitanti della provincia di Siracusa, si sono vissuti momenti di paura e follia.

Un uomo, armato di coltello e mannaia, in contrada Cozzo Margi, ha rapinato due passanti e poi ha picchiato e ferito la moglie e la figlia sedicenne.

Come si apprende dall’Ansa, il 44enne è stato arrestato dalla polizia – intervenuta intorno alle 9.40 di ieri mattina – per tentato omicidio, lesioni personali gravi, rapina e ricettazione.

Secondo la ricostruzione degli agenti, l’uomo avrebbe prima rapinato in strada un’anziana della borsa e un giovane delle chiavi dell’auto e del cellulare. Poi, una volta rientrato a casa, avrebbe picchiato la moglie e la figlia, sembra per motivi di gelosia.

Gli agenti lo hanno disarmato e portato in carcere. Le donne presentavano anche ferite da taglio e la figlia 16enne una frattura al polso. Medicate in ospedale, la prognosi è di 30 giorni ciascuna.