Arrestata l’attrice Susan Sarandon. Ecco perché

Anche lei è finita dietro le sbarre. Susan Sarandon, premio Oscar per la pellicola ‘Dead Man Walking’, si è fatta qualche ora nella stazione di polizia di Washington.

Lo ha scritto proprio lei sul suo profilo twitter subito dopo essere stata rilasciata: “Sono stata arrestata. Resto forte. Continuo a lottare”.

Ma cosa è successo? Perché è finita in manette?

L’attrice ieri ha partecipato, insieme ad altre 500 donne alla manifestazione organizzata nella capitale americana in segno di protesta contro la decisione del Presidente Donald Trump di separare circa 2mila bambini dai propri genitori dopo aver attraverso la frontiera a sud degli Stati Uniti. Un sit-in con il quale 575 donne hanno chiesto chiusura dei centri di detenzione per i migranti.

Come il resto dell’opinione pubblica, dunque, anche la star hollywoodiana si è apertamente schierata contro le politiche migratorie del Presidente. Infatti, qualche ora dopo il tweet sul suo arresto, ha pubblicato una foto della manifestazione cinguettando: “Chiediamo la riunificazione delle famiglie separate dalla politica immorale dell’ICE. La Democrazia è questo”.