Arrestato maestro di scuola materna. L’accusa è terribile

Brutta storia. Arriva direttamente dalla Capitale. Un giovanissimo maestro di scuola materna è finito in manette con l’accusa di aver compiuto atti sessuali con le sue piccole alunne.

Tutto è partito dalle denunce di alcuni genitori preoccupati dai racconti delle loro figlie di età compresa fra i 3 e i 5 anni. I Carabinieri hanno così installato delle telecamere nascoste per cogliere sul fatto il giovane maestro di 25 anni, di origine straniera me residente in Italia, che dallo scorso ottobre insegnava inglese nella scuola materna.

All’esito delle attività investigative svolte – si legge in una nota delle forze dell’ordine – è emerso che il docente, all’interno della classe induceva le minori, di età compresa tra i 3 e i 5 anni, a subire ripetuti atti di molestie sessuali, approfittando dell’ingenuità e della tenera età delle vittime. I carabinieri di via in Selci hanno portato l’arrestato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria”.
Si parla di “atteggiamenti inequivocabili” ripresi dalle telecamere.

L’ordinanza è stata emessa dal gip presso il Tribunale di Roma, Clementina Forleo, su richiesta dei sostituti procuratori Francesca Passaniti ed Eleonora Fini, coordinate dal procuratore aggiunto Maria Monteleone della Procura della Repubblica di Roma.