Arresti domiciliari per il presidente della Regione Basilicata del PD

Ai domiciliari Marcello Pitella, presidente della Regione Basilicata, esponente del Partito Democratico, nell’ambito dell’inchiesta materana su nomine e concorsi nella Sanità regionale.

Pittella è agli arresti domiciliari nella sua casa di Lauria (Potenza).

In carcere, invece, il commissario straordinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Matera, Pietro Quinto, e il direttore amministrativo, Maria Benedetto.

Domiciliari, poi, per il commissario straordinario dell’azienda sanitaria di Potenza,Giovanni Chiarelli, per il direttore amministrativo dell’azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza, Maddalena Berardi, e per un dirigente del Centro Oncologico Regionale, Gianvito Amendola.

Nella stessa inchiesta ai domiciliari anche il direttore generale della Asl di Bari, Vito Montanaro.

Una trentina le misure cautelari eseguite dalla Guardia di Finanza di Matera.

A Pittella, fratello del senatore Gianni, nelle scorse settimane il PD aveva chiesto di correre per un secondo mandato in Regione alle elezioni previste per l’inizio del 2019.