Arresto Lara Comi, il Gip: “Potrebbe commettere altri reati”

Le parole del Gip Mascarino e del legale dell’ex eurodeputata di Forza Italia finita ai domiciliari.

Sono previsti per lunedì prossimo – 18 novembre – gli interrogatori di garanzia dell’ex eurodeputata Lara Comi, dell’ad della catena dei supermercati Tigros, Paolo Orrigoni, e dell’ex dg di Afol Metropolitana Giuseppe Zingale, arrestati oggi nell’ambito di un filone dell’indagine della Procura di Milano ‘Mensa dei poveri’.

Il gip Raffaella Mascarino, da quanto appreso e diffuso dall’Ansa, di mattina si recherà in carcere per l’interrogatorio di Zingale al quale seguiranno, nella sua stanza, quelli di Comi e Orrigoni, entrambi ai domiciliari.

Le ordinanze sono state eseguite stamane dai militari del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Milano e dai colleghi di Busto Arsizio.

LEGGI ANCHE: Tangenti in Lombardia, arrestata Lara Comi.

Il Gip Raffaela Mascarino su Laura Comi ha detto: “Non è più parlamentare europeo, ma è “rappresentante legale delle associazioni” ‘Siamo italiani’, ‘We Change’, del ‘Popolo della libertà coordinamento provinciale di Varese’ e presidente onorario dell’associazione ‘Europe 4 you’ ed è “indiscutibile” che la sua “rete relazionale, trasversale fra alti livelli politici e imprenditoriali” può “costituire un utile ‘volano’ per ulteriori attività illecite“.

In più, ha aggiunto il gip, Comi, arrestata per corruzione, false fatture, finanziamento illecito e truffa aggravata al Parlamento europeo, può “contare sulla sua visibilità politica“.

Sempre il gip parla di “pianificazione” dei reati che le vengono contestati, dello “stabile legame” con Caianiello, della ricerca di Comi di “incarichi di sempre maggiore influenza e molto remunerativi“.

Per la Gip, insomma, Lara Comi potrebbe commettere altri reati e inquinare le prove raccolte contro di lei dalla Procura di Milano.

LEGGI ANCHE: Truffa del Gratta e Vinci: tabaccaio vendeva solo i biglietti vincenti.

L’avvocato dell’ex europarlamentare di Forza italia, Giampiero Biancolella, ha affermato: “Aspetto di leggere gli atti. Sono sorpreso per il provvedimento cautelare visto che Lara Comi non è più parlamentare europeo e si è dimessa da tutte le cariche afferenti all’attività pubblica svolta. Nell’interrogatorio di garanzia chiariremo tutte le circostanze contestate ed evidenzieremo che non esistono esigenze cautelati di sorta“.

Il legale ha spiegato che la sua assistita è “molto preoccupata per i suoi genitori perché non stanno bene tant’è che il padre ha saputo del suo arresto oggi mentre era in ospedale. Per tanto chiederemo al gip che possa essere trasferita nella casa dei genitori a Varese per poterli accudire“.

LEGGI ANCHE: I 5 super poteri dell’aglio che (forse) non conosci.