Asia Argento: “Morgan è un malato di mente, lasciandolo mi sono salvata”

L’attrice risponde a un’intervista dell’ex da Barbara D’Urso.

Sono passati anni da quando Asia Argento e Morgan non sono più una coppia. Nonostante questo, tra i due ex – genitori della quasi diciannovenne Anna Lou Castoldi – continua a non correre buon sangue.

Degna di nota a tal proposito è una recente intervista del cantante di Sincero, che ha dichiarato che ai tempi della loro relazione la figlia del maestro del brivido lo picchiava nel sonno. La risposta dell’Argento è arrivata nel corso di un collegamento con lo studio di Barbara D’Urso in occasione dell’ultima puntata di Live – Non è la D’Urso.

LEGGI ANCHE: Rovazzi parla della morte del nonno per Coronavirus

“Morgan è un malato di mente”

Asia Argento, che nei giorni scorsi ha ricordato i due anni dalla tragica scomparsa dell’ex compagno Anthony Bourdain, non si è certo risparmiata durante il collegamento con Live – Non è la D’Urso. L’attrice e regista ha replicato alle accuse dell’ex, procedendo innanzitutto a smentire le sue affermazioni (nel corso dell’intervista rilasciata all’Huffington Post, Morgan ha anche affermato di essere arrivato a pesare 47 kg per il crollo fisico successivo alla fine della storia con l’Argento). firma

Ha poi sottolineato, dopo avergli dato del mentecatto, che le sue uscite relative a un attuale sistema matriarcale in cui le donne si fingono deboli non ha senso. Ha poi specificato che lui “non è più Marco, è diventato Morgan” e di averlo lasciato 14 anni fa, andandosene via “dalle sue grinfie” assieme alla figlia Anna Lou.

Quando Barbara D’Urso le ha chiesto come mai Morgan avrebbe dovuto inventare una cosa del genere – i pugni di notte – la Argento ha ribadito che a suo avviso Morgan è matto, affetto da delirio narcisistico e che dovrebbe disintossicarsi, ma lontano dalle telecamere (da lui chieste espressamente per documentare passo passo la sua uscita dalle dipendenze).

LEGGI ANCHE: Sandra Milo: lo sciopero della fame per i lavoratori dello spettacolo