Asti, donna uccisa a coltellate. Si costituisce il marito

Ennesimo femminicidio in Italia.

La vittima è una donna di 42 anni, di origine marocchina, uccisa ieri sera a coltellate nella sua casa, nel pieno centro di Asti.

Autore del delitto è il marito, connazionale della donna, operaio di 46 anni.

L’uomo, che si è presentato stamane ai Carabinieri, si è costituito ed è stato arrestato.

Due i fendenti che hanno ucciso la donna: uno all’addome e l’altro al torace.

Sul luogo dell’omicidio sono prontamente intervenuti i militari, avvisati dai vicini di casa che, poco prima, avevano sentito le urla.

Una volta arrivati, i Carabinieri non hanno trovato in casa l’uomo.

L’omicida, a quanto si è appreso, dopo il delitto, si è cambiato gli abiti e si è allontanato.

L’uomo non aveva precedenti penali e viveva da anni in Italia.