AstraZeneca, Danimarca sospende la somministrazione del vaccino

La decisione dell’autorità nazionale danese per la salue

L’Autorità nazionale danese per la salute ha sospeso in via precauzionale la somministrazione del vaccino AstraZeneca dopo la segnalazione di alcuni gravi casi di coaguli di sangue.

Lo ha annunciato la stessa Autorità in un comunicato. Su questi casi sono in corso delle indagini per stabilire eventuali connessioni con la somministrazione del vaccino.

«Siamo nel bel mezzo del più grande e importante programma di lancio di vaccinazioni nella storia danese. E in questo momento abbiamo bisogno di tutti i vaccini che possiamo ottenere. Pertanto, mettere in pausa uno dei vaccini non è una decisione facile. Ma proprio perché vacciniamo così tanto, dobbiamo anche rispondere con tempestività quando si è a conoscenza di possibili gravi effetti collaterali. Dobbiamo chiarire questo aspetto prima di poter continuare a utilizzare il vaccino di AstraZeneca», ha affermato Soren Brostroem, direttore della National Health Authority.

Le autorità sanitarie austriache avevano sospeso la somministrazione del lotto del vaccino dopo la morte di un uomo dovuta a una trombosi multipla dieci giorni dopo aver ricevuto la dose, e il ricovero di un secondo paziente per un’embolia polmonare.

LEGGI ANCHE: Cinque diagnosi sbagliate, 27enne muore di tumore.