AstraZeneca sospeso in tutta Italia, la decisione di AIFA

La scelta dopo un colloquio tra il premier Mario Draghi e il ministro della Salute Roberto Speranza

L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid-19 su tutto il territorio nazionale. Tale decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei.

L’AIFA, in coordinamento con EMA e gli altri Paesi europei, valuterà congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione.

AIFA renderà nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose.

La decisione della sospensione delle somministrazioni del vaccino Astrazeneca da parte di Aifa è stata assunta «per ragioni esclusivamente precauzionali». Lo spiegano fonti del ministero della Salute. La decisione di AIFA è stata preceduta da un colloquio tra il premier Mario Draghi e il ministro Roberto Speranza. Quest’ultimo ha avuto colloqui oggi anche con i ministri della Salute di Francia, Germania e Spagna.

LEGGI ANCHE: AstraZeneca, anche Islanda e Norvegia sospendono la somministrazione.