Attacco hacker a Facebook, interessati 533 milioni di utenti del social media

Anche italiani.

C’è stato un grande attacco hacker su Facebook: un gruppo, infatti, è riuscito a forzare l’accesso a una banca dati che raccoglie informazioni di 533 milioni di dati personali di utenti del social media.

Lo rivela Business Insider. Gli hacker sono stati in grado di mettere le mani su numeri di telefono, nomi completi, dati sulla posizione, indirizzi e-mail e altre informazioni personali. Questi dati possono essere utilizzati in modo improprio per commettere frodi, avvertono gli esperti.

I dati rubati comprendevano i dettagli di contatto di oltre 533 milioni di utenti Facebook in 106 paesi, di cui 32 milioni negli Stati Uniti d’America, 11 milioni nel Regno Unito e 6 milioni in India, scrive sempre Business Insider.

Facebook deve ancora reagire. Anche molti utenti italiani sono finiti sotto attacco degli hacker. I dati rubati, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, sono quelli relativi alle informazioni sul profilo dei cittadini, comprese quelle sui loro bambini che si potrebbero sfruttare per furti di identità e altre violazioni. L’autenticità dell’archivio non è al momento confermata dalle autorità di Roma.

LEGGI ANCHE: Gli assorbenti? Non sono un bene di prima necessità.