Attacco metro Londra, arrestato 18enne. Esercito in strada

attacco londra

A Dover, nel Sud dell’Inghilterra, è stato arrestato un ragazzo di 18 anni nell’ambito delle indagini per l’attentato di ieri alla metropolitana di Londra, dove un ordigno artigianale è esploso parzialmente, ferendo 29 persone.

L’attentato è stato rivendicato da ISIS.

La polizia britannica lo ha definito “un arresto importante” ma ha comunicato che non fornirà dettagli sull’uomo per “impellenti ragioni investigative“.

L’arrestato è stato portato nel commissariato locale di Dover e, nel pomeriggio, sarà trasferito a Londra.

Intanto, proseguono le indagini con l’analisi dei filmati delle telecamere di sicurezza, dislocate sulla District Line.

Per il Guardian, la polizia avrebbe individuato le immagini dell’attentatore.

Nelle ricerche sono impegnati circa 1000 agenti.

La stazione di Parsons Green, dov’è avvenuto l’attacco, è stata riaperta.

La città di Londra, però, è blindata: c’è anche l’esercito in strada e la premier Theresa May ha avvisato i cittadini che “vedranno più agenti armati sui trasporti pubblici e nelle strade per una maggiore protezione. È un’iniziativa proporzionata e sensata che fornirà maggiore sicurezza e protezione mentre l’inchiesta procede“.