Atterraggio di emergenza a Vienna, flatulenza a bordo (con rissa)

Un pilota ha effettuato un atterraggio di emergenza dopo una rissa scoppiata a causa di un passeggero che si è rifiutato di non emettere gas intestinali.

Due olandesi, seduti accanto al passeggero flatulento, hanno chiesto all’uomo di fermarsi ma lui ha rifiutato.

È accaduto a bordo del volo della Transavia Airlines da Dubai ad Amsterdam.

Come riferito da Metro, l’equipaggio non sarebbe riuscito ad intervenire a dovere per risolvere il problema e così si è scatenata la rissa tra i tre uomini. Nonostante un avvertimento da parte del comandante, l’alterco è continuato e ha costretto all’aereo a deviare all’aeroporto di Vienna, dove ha effettuato un atterraggio di emergenza.

La polizia è salita sull’aereo e ha preso in consegna due donne e due uomini, rimossi così dal volo.

Le donne, che sono sorelle, hanno deciso di portare in tribunale la compagnia aerea, sostenendo di non essere state coinvolte nell’episodio.

Nora Lacchab, studentessa di legge di 25 anni, ha definito la rimozione “umiliante“.

Non avevamo idea di chi fossero quei ragazzi. Abbiamo avuto la sfortuna di essere nella stessa fila e non abbiamo fatto nulla. L’equipaggio è stato davvero provocatorio e ha peggiorato le cose“, ha raccontato la ragazza a De Telegraph.

Tutti e quattro i passeggeri sono stati rilasciati dalla polizia senza essere accusati. Tuttavia, non potranno più volare con la Transavia Airlines.

Il nostro equipaggio deve garantire che il volo sia sicuro. Quando ci sono dei rischi, interviene immediatamente. È addestrato per questo“, ha spiegato la compagnia in una nota.