Aumento dell’IVA? Arriva il chiarimento di Luigi Di Maio e Matteo Salvini

I due vicepremier intervengono dopo l’annuncio del ministro Giovanni Tria.

Luigi Di Maio e Matteo Salvini.
Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Con questo governo non ci sarà nessun aumento dell’IVA, deve essere chiaro. L’obiettivo, al contrario, è ridurre il carico fiscale su famiglie e imprese. Serve la volontà politica e noi ce l’abbiamo“.

Così Luigi Di Maio, vicepremier e leader del M5S, che ha aggiunto: “Mi auguro ce l’abbiano anche gli altri. Fermo restando che ci sono soluzioni sul tavolo volte ad evitare un aumento“.

Concetto ribadito da Matteo Salvini, l’altro vicepremier e leader della Lega: “L’IVA non aumenterà. Punto. Questo è l’impegno della Lega”.

Siamo al governo – ha proseguito Salvini – per abbassare le tasse, non per aumentarle come hanno fatto gli altri governi“, mentre ha confermato che presto si partirà per l’approvazione della Flat Tax.

Luigi Di Maio e Matteo Salvini.
Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

Quindi, sia il Movimento Cinque Stelle che la Lega hanno sconfessato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, che, in audizione sul Def (Documento di Economia e Finanza) alle commissioni Bilancio, aveva detto: “La legislazione in materia fiscale che prevede clausole di salvagurdia con l’aumento dell’IVA e delle accise, è confermata in attesa di definire nei prossimi mesi misure alternative“.

Nel Def – ha aggiunto Tria – verrà affermato che tutto ciò che verrà fatto dovrà confermare la compatibilità degli obiettivi di bilancio“.

Il ministro ha poi affermato che “le tendenze dei primi due mesi mostrano dati incoraggianti, la produzione ha invertito il trend negativo con incrementi rilevanti a gennaio e febbraio con l’indice destagionalizzato oltre l’1,3% al livello medio del precedente periodo“.

Leggi anche: Francesca Cipriani: “Se la Lega arriva al 40%, mi spoglio nuda”.

Seguici anche su Google News: