Australia: ha 104 anni, sta bene ma ha chiesto l’eutanasia

Voglio morire”. A lanciare questo disperato appello è David Goodall, botanico ed ecologista australiano di 104 anni.

Goodall non è un malato terminale. Due lauree in Botanica e in Filosofia, è ricercatore in Botanica agraria e ha una cattedra all’Università di Perth, è mentalmente lucido, non soffre di depressione o altre malattie: ha solo problemi di vista. Eppure vuole morire. E lo farà a breve in una clinica per la morte assistita a Basilea, in Svizzera. Lo ha detto in occasione del suo 104esimo compleanno in una intervista alla tv pubblica australiana ‘Abc’.

Provo profondo rammarico – ha dichiarato – per aver raggiunto questa età. Non sono contento. Voglio morire. Per me non è una cosa triste. È più doloroso invece che questo venga impedito. Quello che sento è che una persona della mia età debba avere pieni diritti di cittadinanza, compreso il diritto al suicidio assistito“.

E il professore, la prossima settimana volerà in Svizzera per realizzare questo suo ultimo desiderio. Ad accompagnarlo ci sarà l’associazione internazionale ‘Exit’ che sostiene le persone che chiedono il suicidio assistito.

La qualità della sua vita è deteriorata – hanno spiegato i legali dell’associazione – così ha deciso di prendere un appuntamento con un’agenzia per il suicidio assistito a Basilea“.