Australia, le accreditano per errore 24 milioni e mezzo di dollari

Clare Wainwright, avvocato australiano, una mattina come tante ha controllato il suo conto bancario allo sportello della filiale per controllare il saldo ma i numeri saltati fuori sul display l’hanno lasciata letteralmente a bocca aperta.

Risparmi a sei zeri, in banca, non li aveva mai avuti: il suo istituto di credito, infatti, le aveva accreditato per errore 24,5 milioni di dollari (circa 16 milioni di euro).

Dopo la sorpresa, però, non ha preso al volo l’occasione ma ha immediatamente denunciato l’errore all’istituto bancario.

Secondo quanto riporta l’Huffington Post, in realtà, la somma che le era stata versata per sbaglio arrivava dopo una serie di comunicazioni che la banca, sin da settembre, le aveva trasmesso per posta informandola che le sarebbe stata scalata una rata del mutuo pari a 28,485 milioni di euro.

La Wainwright, in effetti, ha davvero un mutuo a suo carico ma la rata ammonta a 2.800 euro.

Quando la donna ha contattato la filiale, ha raccontato poi con un post su Facebook, pare che l’uomo non si sia scomposto più di tanto rassicurandola che, in breve tempo, avrebbero risolto il problema.

“Sono un avvocato – ha dichiarato lei alla stampa locale – è per questo che non ho speso il denaro. Insegno alla gente che deve rispettare la legge, io per prima devo seguire questo principi”.