Autista di scuolabus riposerà in una bara uguale al suo mezzo

Glen Davis, detto Glennie, è stato autista di scuolabus nella stessa cittadina USA per oltre 50 anni e riposerà in una bara a dir poco speciale.

Glen Davis ha svolto per tanti anni la medesima professione. Quale di preciso? Il conducente di autobus nel Minnesota, per la precisione nella cittadina di Grand Meadow. Per oltre 50 anni, i poco più di 1.000 abitanti della piccola comunità statunitense si sono fidati di lui per quanto riguarda la strada dei loro figli da casa a scuola. Diverse generazioni che, per quanto riguarda il tragitto che tutti i ragazzi fanno al mattino per molti anni della loro vita, hanno avuto un unico punto di riferimento.

Davis ha portato avanti la professione di autista di scuolabus per tanti anni, per la precisione dal 1949 al 2005, orgoglioso di nnon avere mai avuto un incidente. L’uomo, cinque anni prima della sua morte, è riuscito a vedere la sua bara. Come mai? Grazie alla generosità di Jim Hindt, proprietario di un’azienda di pompe funebri della località sopra ricordata.

Davis si è commosso e per un motivo molto importante: la bara, infatti, era caratterizzata dalla presenza delle medesime scritte e degli stessi colori dell’autobus con il numero 03 da lui guidato per tanti anni.

Intervistato dalla testata Post Bulletin nel 2015, Hindt ha dichiarato di aver scelto di fare un regalo a Davis in quanto l’autista gli era stato vicino dopo che a sua figlia, una bimba di 18 mesi, era stato diagnosticato un cancro.

LEGGI ANCHE: Ancora spari in una scuola americana .2 morti, killer in fuga

La reazione della figlia dell’autista

Lisa Hodge, figlia di Davis, ha inizialmente guardato con perplessità al regalo fatto al padre, giudicandolo eccessivamente morboso. Passato il primo momento di sconcerto però, si è fatta contagiare dalla gioia del genitore, secondo il quale alla bara mancava solo la porta di uscita di emergenza per sembrare un autobus perfetto.

Soprannominato Glennie dalle generazioni di bambini che ha accompagnato a scuola, Davis è venuto a mancare settimana scorsa ed è stato salutato venerdì 21 febbraio 2020 nella chiesa dove faceva il volontario. Riposerà in una bara che è un omaggio perfetto al lavoro che ha portato avanti per anni con tanta dedizione.

LEGGI ANCHE: L’autista sta male ed esce dal bus: passeggera lo chiude fuori