Bambina di 8 anni muore per le punture di 65 calabroni

Quando è stata attaccata, la piccola stava giocando con il fratellino e alcuni amici.

Una bambina di 8 anni è stata punta fino alla morte da 65 calabroni. La tragedia è avvenuta dopo che la piccola era rimasta bloccata in una recinzione mentre cercava di sfuggire dallo sciame di insetti.

La bambina, di nome Nur Nazihah Mohd Sabri, stava giocando su una collina assieme al fratello minore e ad alcuni amici nel momento in cui è stata attaccata dai calabroni. Il suo decesso è avvenuto in ospedale a poche ore dalle punture: le tossine iniettate dagli insetti hanno di fatto impedito ai suoi organi di funzionare.

I dettagli sul luogo del decesso sono stati forniti ai media da un funzionario di Dungun, città della Malesia occidentale e teatro della tragedia. L’allarme è stato sollevato nel momento in cui Muhamad Azib, fratello seienne delle bambina, è rientrato di casa di corsa ricoperto di aculei e con allarmanti gonfiori cutanei, raccontando alla madre quanto era appena successo.

LEGGI ANCHE: Colpito da un ramo mentre pota un pino: morto operaio nel Leccese

I soccorsi immediati

Nel momento in cui Muhamad è tornato a casa nello stato sopra descritto, la madre ha portato sia lei sia la sorella in una clinica vicina. Attorno alle 20.00 del giorno della tragedia, i due fratelli sono stati portati all’ospedale di Dungun. Successivamente, come fatto presente dalla madre, sono stati trasferiti all’ospedale Sultanah Nur Zahirah.

La donna, come si può leggere sulle pagine del tabloid Mirror, ha sottolineato che, in quel momento, la figlia era molto debole. Secondo quanto riferito dai media locali malesi, la piccola è spirata domenica scorsa attorno all’1.30.

LEGGI ANCHE: Gli scarafaggi stanno diventando resistenti agli insetticidi: la scoperta di uno studio