Bambino bullizzato: il gesto della madre che commuove i social (VIDEO)

Quaden, bambino di 9 anni vittima di bullismo, ha commosso il mondo grazie a un video in cui la madre lo riprende mentre fa una richiesta straziante.

Il bullismo è una delle piaghe sociali peggiori. Per fortuna, c’è chi non ci sta e fa di tutto per combatterlo e per sensibilizzare la collettività in merito. Così ha fatto Yarraka Bayles, una mamma di Brisbane (Australia) che ha filmato il suo bambino di 9 anni mentre, disperato per via degli atti di bullismo da parte di alcuni compagni di scuola che l’avevano preso di mira in quanto affetto da una forma di nanismo nota come acondroplasia, le chiedeva una corda per uccidersi.

Un’ondata di messaggi di solidarietà

Da quando ha condiviso il video, Yarraka è stata inondata da una quantità impressionante di messaggi di solidarietà. Alcuni sono arrivati da veri e propri sconosciuti. Altri, invece, sono giunti da persone che, seppur non conoscendo direttamente Yarraka e il suo bambino, hanno riconosciuto la propria storia di vittime di bullismo in quella di Quaden (questo è il nome del ragazzino).

LEGGI ANCHE: Bullismo online, si sucida una 14enne. Il padre: “Invito al funerale chi ha fatto questo”

La vicenda del picccolo Quaden ha attirato l’attenzione anche dei membri della squadra di rugby Indigenous All Star NRL. I giocatori hanno fatto visita alla famiglia e hanno invitato il bambino a raggiungerli in campo.

Degno di nota è anche l’intervento di un uomo di nome Jarrod Urquhart. Padre di due bambini, si è chiesto in che modo potesse aiutare la famiglia e il bambino in particolare. Ha così deciso di chiedere ai suoi due figli, Cooper e Carter, di diventare amici di penna di Quaden. Intervistato sulle pagine del Daily Mail Australia, Jarrod ha specificato che i suoi bambini sono stati molto felici della proposta.

In generale, la pagina Facebook di Yarraka ha ricevuto messaggi di supporto da tutto il mondo. Interessante a tal proposito è sottolineare che molti utenti hanno posto l’accento sull’importanza che ha il dialogo tra genitori e figli e soprattutto sul valore della prevenzione del bullismo a scuola, in quanto i luoghi dedicati all’istruzione dovrebbero essere sempre sicuri e non certo associati a traumi pesanti.

LEGGI ANCHE: Vittima di bullismo a 12 anni si uccide: la madre pubblica la sua foto nella bara