Bambino lasciato in auto da solo e sotto al sole chiama la polizia: insieme a lui c’erano altri 6 bimbi

È successo nel Maryland (Stati Uniti d’America): arrestata una donna.

Lo shopping di una donna del Maryland (Stati Uniti d’America) si è concluso con l’arresto dopo che un bambino ha chiamato il 911 per dire che lui, insieme ad altri sei bambini, erano stati lasciati dentro un’auto e sotto al sole.

Come riportato da NbcNews.com, gli agenti hanno ricevuto la telefonata dopo le 13.00 di venerdì 10 maggio. Il piccolo ha detto a chi gli ha risposto che non sapeva dove fossero ma la polizia è riuscita a rintracciare la chiamata e si è recata nel parcheggio del centro commerciale di St. Charles.

I sette bambini, di età compresa tra i 2 e i 4 anni, sono stati trovati all’interno del veicolo che aveva i finestrini alzati. La polizia ha comunicato che i piccoli erano stati lasciati soli da almeno 20 minuti.

Gli agenti hanno aiutato i bambini a uscire dall’auto e i sanitari hanno fornito le cure necessarie.

I bambini erano “spaventati” e “sudati“, come comunicato dai poliziotti, e le temperature nell’area erano salite fino a 27°C. A chiederre aiuto è stato un piccolo di 4 anni che ha usato un telefonino lasciato in auto.

Lo sceriffo ha ricordato “che è contro la legge lasciare un bambino sotto gli 8 anni incustodito all’interno di un veicolo a motore se l’adulto è fuori dalla vista del bambino a meno che una persona affidabile di almeno 13 anni non rimanga con lui“.

È anche pericoloso lasciare chiunque, inclusi gli animali domestici, all’interno di un autoveicolo – ha aggiunto lo sceriffo – specialmente quando le temperature esterne sono elevate: la temperatura all’interno di un’auto parcheggiata può salire rapidamente a livelli molto alti e fatali in un breve periodo di tempo“.

La donna, 37 anni, è tornata in auto circa 10 minuti dopo l’arrivo della polizia. La donna, madre di due bambini e baby sitter degli altri cinque, è stata arrestata ma il suo nome non è stato comunicato per tutelare le identità dei minori coinvolti.

Leggi anche: Questo poliziotto robot potrebbe salvare molte vite, ecco perché.