Barbara D’Urso a Giorgia Meloni: “Non ostacolate la legge contro l’omofobia al Senato”

La conduttrice si è espressa a favore del ddl Zan.

Ospite – in collegamento – dell’ultima puntata di Live – Non è la D’Ursola leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni si è sentita rivolgere dalla conduttrice campana una richiesta di carattere personale.

Barbara D’Urso: la richiesta a Giorgia Meloni

A conclusione dell’intervista, la conduttrice 63enne ha rivolto una preghiera alla leader politica.

Una preghiera mia personale. Sai che ci conosciamo da moltissimi anni io e te. Non voglio una risposta ma devo farti una preghiera. Ti prego non ostacolate al Senato la legge contro l’omofobia. Ti prego. So che la pensi diversamente. È una cosa per cui io lotto da quindici anni. Ho buttato questa palla a te, sapendo che sei una persona intelligente e quindi sai di cosa sto parlando.

La legge è il Ddl Zan, che ha ricevuto da poco il via libera da parte della Camera dei Deputati.

LEGGI ANCHE: Domenica Live: gaffe di Barbara D’Urso su Giorgia Meloni

Come ha reagito la Meloni? Sottolineando che, a suo avviso, non si tratta di un tema da aprire in chiusura di un’intervista. Ha poi espresso il suo punto di vista sul ddl, argomentando i motivi della sua nota contrarietà al testo, approvato dalla Camera dei Deputati mercoledì 4 novembre.

Combattiamo tutti l’omofobia, cosa diversa è fare una legge che diventa un modo per impedire che le persone pensino o dicano che l’utero in affitto non è una pratica di civiltà o per dire ai ragazzini delle elementari, ai quali giustamente non è mai stata portata l’educazione sessuale, che oggi si debba spiegare cos’è un omosessuale.

LEGGI ANCHE: Pugni, calci e insulti omofobi. Riso: “Aggredito per il mio film”