Beirut, il momento dell’esplosione in una casa con 3 bambini (VIDEO)

Un altro video racconta quanto successo nella capitale libanese.

Il ministro della Sanità libanese, Hamad Hasan, ha invitato tutti i cittadini di Beirut che ne hanno la possibilità di lasciare la città.

Come sappiamo, la capitale libanese ieri, martedì 4 agosto, è stata devastata da due esplosioni nell’area dei pressi del porto che hanno provocato decine di morti e 4 mila feriti, un bilancio purtroppo destinato a crescere.

Secondo quanto riferisce la stampa libanese, Hasan ha affermato che i materiali pericolosi sprigionati nell’aria dalle due esplosioni sono potenzialmente tossici se respirati a lungo. Secondo le prime ricostruzioni, infatti, le esplosioni avrebbero diffuso nell’aria biossido di azoto, un gas tossico rilasciato da 2750 tonnellate di nitrato di ammonio che sarebbe stato sequestrato nel 2014 da una nave mercantile diretta nello Zambia e a quanto pare stoccato nel magazzino di petardi e materiale esplosivo.

Intanto, emergono nuovi video dai social media. Come quello che racconta la doppia esplosione dalla prospettiva di una casa con una donna e tre bambini, tutti per fortuna usciti illesi. Nella clip, dalla durata di 44 secondi, si vedono i quattro che stanno guardando fuori dalla finestra molto probabilmente la nuvola di fumo conseguente al primo scoppio. Poi, però, arriva il secondo, quello più devastante. Il soggiorno è distrutto ma tutti e quattro si salvano e si allontanano con le proprie gambe.

IL VIDEO:

LEGGI ANCHE: Beirut, il momento dell’esplosione durante una messa (VIDEO).