Beppe Grillo difende il figlio: “Nessuno stupro, arrestate me” (VIDEO)

Lo sfogo su Facebook

In un video pubblicato su Facebook il fondatore del MoVimento 5 Stelle, Beppe Grillo, ha difeso il figlio dalle accuse di stupro.

Grillo ha affermato: «Mio figlio è su tutti i giornali come stupratore seriale insieme ad altri 3 ragazzi… io voglio chiedere veramente perché un gruppo di stupratori seriali non sono stati arrestati, la legge dice che vanno presi e messi in galera e interrogati. Sono liberi da due anni, ce li avrei portati io in galera a calci nel culo. Allora perché non li avete arrestati? Perché vi sete resi conto che non è vero niente, non c’è stato niente perché chi viene sturpato e fa una denuncia dopo 8 giorni vi è sembrato strano. Se non avete arrestato mio figlio arrestate me perché ci vado io in galera».

«E poi c’è tutto un video, passaggio per passaggio – ha proseguito Grillo – in cui si vede che c’è un grupppo che ride, ragazzi di 19 anni che si divertono e ridono in mutande e saltellano con il pisello, così… perché sono quattro coglioni».

Alessandro Di Battista ha commentato così: «Sei un papà e ti capisco. Spero che tutto si possa chiarire e alla svelta. Immagino siano stati due anni difficilissimi. Coraggio Beppe».

Infine, la Lega ha replicato in questo modo su Twitter: «Da Grillo garantismo a giorni alterni. Il sabato Salvini è colpevole, il lunedì suo figlio è innocente».

LEGGI ANCHE: Tesla si schianta contro un albero, due morti, alla guida non c’era nessuno (FOTO).