Bere due birre al giorno riduce il rischio di depressione: lo dice la scienza

Uno studio ha individuato il numero di birre da bere per ridurre il rischio di depressione.

birra

Ora che il sole è tornato, è bello regalarsi una birra ghiacciata (o due) dopo essere tornati a casa dal lavoro. Il problema è che bere alcolici è associato a rischi per la salute fisica e mentale.

Tuttavia, ci sono studi che hanno dimostrato che una o due birre al giorno possono davvero ridurre i rischi della depressione, come riportato sul magazine britannico The Sun.

La ricercatrice Katalin Gemes, dell‘Istituto Karolinska di Svezia, ha condotto uno studio che ha seguito oltre 5000 persone per dieci anni. La ricerca ha mostrato che coloro che hanno bevuto quantità moderate di alcool si sono sentite molto meglio rispetto a chi non ha bevuto affatto.

Lo studio ha concluso che le persone che non hanno bevuto avevano il 70% di probabilità in più di soffrire di depressione.

Il numero ‘magico’ delle birre da bere a settimana è risultato essere 14, che può sembrare molto ma, se si pensa alla settimana, ciò significa due al giorno.

Infatti, in chi ha bevuto due birre al giorno è stato riscontrato soltanto il 5% di rischio di diventare depresso.

Secondo Katalin Gemes, chi beve la birra a intervalli regolari ha un rischio inferiore di soffrire di depressione dato che di solito la consuma in compagnia degli amici al pub.

Partecipare agli incontri sociali può spiegare il motivo per cui il rischio di depressione è più basso“, ha detto la dott.ssa Gemes.

Inoltre, bere birra aiuta l’organismo a produrre delle sostanze chimiche gradevoli, come la serotonina.

Tuttavia, è importante non esagerare.

Lo studio, infatti, ha evidenziato il rischio di sviluppare la depressione dell’80% in chi ha bevuto più di 14 birre a settimana. Pertanto, i ricercatori raccomandano di non consumare più di due birre al giorno.

Leggi anche: l’infarto si può prevedere, ecco come ridurre il rischio.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis: