Berlusconi querela Di Maio. Il candidato M5S: “Non mi preoccupo”

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha annunciato di avere dato incarico ai suoi legali di denunciare Luigi Di Maio per avere detto che è stato “il traditore della patria” in tema di immigrazione.

Il candidato premier del Movimento Cinque Stelle, in un post pubblicato sul blog, infatti, ha scritto che “vorrei fare mie le parole del procuratore nazionale antimafia De Raho: puniamo chi candida indagati. Gli elettori non votino i partiti che hanno liste lontane dell’etica“.

Nello stesso post l’attacco a Silvio Berlusconi: “traditore che si spaccia per salvatore e che imbarca nel suo partito indagati e condannati“.

Su Facebook, a proposito della querela annunciata dal leader di Forza Italia, Di Maio ha scritto: “Dato che è vero non mi preoccupo“.

Il post: