Berlusconi ricoverato al San Raffaele di Milano per un inizio di polmonite

Il leader di Forza Italia è in ossigenoterapia

Silvio Berlusconi ha un inizio di polmonite e (secondo quanto si apprende da fonti sanitarie)  è in ossigenoterapia.

L’expremimer ha accusato un peggioramento dei sintomi, dopo essere risultato positivo al Covid-19, ieri sera. Peggioramento che hanno portato il medico personale, Alberto Zangrillo, a un ricovero al San Raffaele di Milano a notte scorsa. Il leader di Forza Italia, secondo le stesse fonti, al momento non necessita di terapia intensiva.

Licia Ronzulli, senatrice di Forza Italia, in collegamento con Agorà, su Raitre, ha affermato: «Ecco, la mattinata è iniziata un po’ male, mi scuso per il ritardo.Berlusconi ha passato la notte bene, c’è stato bisogno di un piccolo ricovero precauzionale proprio per mantenere monitorato meglio l’andamento del Covid».

Oltre a Berlusconi, ieri sono risultati positivi anche i figli Barbara e Luigi e la compagna Marta Fascina.

Sempre ieri si ra detto che era asintomatico. In realtà, già ieri l’ex premier, in collegamento telefonico coi suoi, aveva detto: «Sto abbastanza bene. Non ho più febbre e dolori».

LEGGI ANCHE: Silvio Berlusconi caduto a Zagabria: “Nessuna frattura”