Berlusconi e il suo regalo “presidenziale” per il compleanno di Putin

Happy birthday Mr. President. Questa volta lui è Vladimir Putin, che lo scorso 7 ottobre ha spento 65 candeline. A fargli gli auguri non c’era Marilyn Monroe, ma sicuramente Silvio Berlusconi che, anche se non è dato sapere se sia veramente volato in Russia per i festeggiamenti, gli avrà fatto almeno una telefonata.

Ma non solo. Da buon amico, l’ex premier non ha badato a spese e gli ha fatto un regalo che non è passatto inosservato: un copripiumino matrimoniale. Detto così, verrebbe da chiedersi cosa ci sia di singolare in un simile dono. La particolarità sta nell’immagine che decora la coperta: una foto di Berlusconi e Putin che si stringono la mano mentre alle loro spalle campeggiano il Colosseo di Roma da una parte e la cattedrale di San Basilio di Mosca dall’altra.

A rendere di dominio social la cosa è stato Michele Cascavilla fondatore e amministratore delegato del marchio Lenzuolissimi. Ha pubblicato su Instagram uno scatto del presidenziale regalo.

https://www.instagram.com/p/BZ77scwlUex/?taken-by=michelecascavilla

Non è la prima volta che Cascavilla lega il suo nome a quello del leader di Forza Italia. Berlusconi, infatti, l’aveva voluto nel 2009 per allestire le camere che avrebbero ospitato i potenti della terra durante il G8 dell’Aquila. E sempre l’ex premier, nel 2010 ha scritto la prefazione del libro di Cascavilla “Le lenzuola del potere”.

Come si dice, squadra vincente non si cambia.