Beve troppa acqua e muore, era malato di potomia

Lo strano caso è successo in Francia

Una causa di morte davvero rara ma che, nonostante ciò, va attenzionata. Come riportato su Gentside.com, un uomo è morto in circostanze preoccupanti lunedì scorso, 22 febbraio, presso l’ospedale specializzato Cadillac a Gironda, in Francia.

Stando alle prime indagini, l’uomo sarebbe morto a causa del consumo eccessivo d’acqua.

Questo disturbo è chiamato potomania, una patologia la cui origine è principalmente psichiatrica.

Le persone che ne sono vittime sono generalmente inclini a un bisogno frenetico di bere, principalmente l’acqua e un consumo eccessivo di acqua può portare anche alla morte.

Infatti, una persona che ingerisce grandi quantità di acqua, ben oltre le sue necessità, mette a dura prova i reni, che, a lungo termine, non riescono a superare il sovraccarico di assunzione di acqua.

Il disturbo può portare alla ritenzione di liquidi con aumento di peso o edema nel cervello o nei polmoni. Quando il consumo di acqua supera i dieci litri al giorno, il corpo non può assorbire tutto e questo prende il nome di avvelenamento da acqua.

Come trattare la potomania?

Il più delle volte, è necessario un trattamento per il disturbo psichiatrico sottostante e la persona deve essere monitorata. Nei casi più estremi si può prendere in considerazione un trattamento simile a quello dell’anoressia nervosa.

Nel caso dell’uomo morto in Francia, ci sarà un’autopsia e la gendarmeria sta indagando sul caso.

LEGGI ANCHE: 11enne muore di freddo in casa.