Bevi caffè amaro? Potresti avere tendenze psicopatiche

A dirlo è uno studio austriaco risalente al 2015.

Il caffè, la bevanda più amata del mondo, può essere consumato tenendo conto di tantissime declinazioni. C’è chi lo ama lungo, chi preferisce il ristretto, chi ama mettere lo zucchero e chi, invece, ama il caffè amaro. Secondo uno studio pubblicato sulle pagine della rivista Appetite e condotto da un pool di esperti attivi presso l’Università di Innsbruck, chi ama il caffè nero o con gusti amari tende ad avere tratti della personalità caratterizzati da tendenze psicopatiche.

Quando si parla di questo studio, è necessario ricordare  che è stato pubblicato per la prima volta nel 2015. Come mai, allora, se ne parla molto in questi ultimi giorni? Per via di un lavoro di ricerca che ha visto impegnata un’equipe di esperti attivi presso l’Università Roosvelt di Chicago.

LEGGI ANCHE: Ci innamoriamo sempre dello stesso ‘tipo’, la scoperta della scienza

Caffè amaro e personalità psicopatica? Le associazioni sono molto piccole

A esprimersi in merito ci ha pensato il Dottor Steven Meyers, docente di psicologia presso l’ateneo statunitense appena citato. A suo dire, i risultati dello studio austriaco pubblicato del 2015 hanno individuato solamente piccole associazioni tra la preferenza per il caffè amaro e tratti della personalità psicopatici con tendenze al sadismo. Secondo il suo punto di vista, per poter fare affermazioni definitive i risultati dovrebbero essere replicati più volte.

Tornando un attimo al lavoro del team austriaco, è il caso di ricordare che gli studiosi si sono concentrati sulla predilizione per i cibi amari in generale, considerando, per esempio, anche i ravanelli e l’acqua tonica. Come sopra accennato, queste preferenze sono risultate collegate anche a un moderato livello di sadismo.

Queste conclusioni, ribadiamo, vedono contrapposto il punto di vista degli studiosi USA, secondo i quali le preferenze in merito ai cibi amari sarebbero legate più che altro a fattori di natura culturale. Gli esperti USA hanno fatto altresì presente che tra chi preferisce il caffè amaro potrebbero esserci anche molte persone particolarmente attente alla propria salute e consapevoli dei danni di un consumo eccessivo di zuccheri.

LEGGI ANCHE: Dove vive Diletta Leotta? Ecco la sua fantastica casa!