Bimba di 10 anni muore a scuola, ha sbattuto la testa in palestra

Il dramma a Palermo.

Una bambina di 10 anni è morta dopo aver battuto la testa mentre faceva educazione fisica. È accaduto nella scuola Vittorio Emanuele Orlando di via Lussemburgo, a Palermo.

L’insegnante ha prontamente avvertito il personale della scuola e chiamato i soccorsi ma per la piccola non c’è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri.

«Si tratta di una tragedia immane, che colpisce la famiglia della piccola, la comunità scolastica e tutta la città. Sono certo di interpretare i sentimenti non solo dell’Amministrazione comunale ma di tutta Palermo, nell’esprimere vicinanza nel dolore alla famiglia di questa piccola, ai suoi insegnanti e ai suoi compagni». Così, in una nota, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha espresso «profondo cordoglio e dolore» per la tragedia. La ministra ha espresso anche la «massima vicinanza alla famiglia» e rende noto che il ministero ha già avviato tutti gli accertamenti del caso.

LEGGI ANCHE: Donna uccisa in Calabria a coltellate, fermato un sospettato.