Bimba rom di un anno ferita da un piombino: è in gravi condizioni

È in gravi condizioni una bimba rom di un anno, ferita alla schiena molto probabilmente da un colpo di pistola ad aria compressa.

È successo martedì scorso, 17 luglio, intorno alle 14, a Roma.

I familiari hanno raccontato che la bimba si trovava in braccia alla madre in strada, in via Palmiro Togliatti, quando si è accorta che dalla schiena della piccola fuoriusciva del sangue.

La bambina è stata quindi trasportata d’urgenza all’ospedale Pertini e poi al Bambino Gesù, dov’è stata sottoposta a un intervento chirurgico con cui hanno estratto un piccolo corpo estraneo metallico, simile a un piombino di una pistola ad aria compromessa.

La piccola è ora ricoverata in prognosi riservata.

Indagano i carabinieri della compagnia Casilina.

Sulla vicenda è intervenuto il presidente della Regione Lazio, Luca Zingaretti (PD): “La vicenda della bambina di un anno ferita alla schiena, probabilmente da un colpo di pistola ad aria compressa, è molto grave. Auspico sia fatta al più presto chiarezza sull’accaduto e che venga quanto prima assicurato alla giustizia il responsabile di questo ignobile gesto“.

Non si esclude, infatti, la pista dell’odio razziale.