Bimba trova una mascherina nella crocchetta di pollo e rischia di soffocare

È successo in un McDonald’s in Inghilterra.

Una bambina di sei anni ha rischiato di soffocare a causa di una crocchetta di pollo di McDonald’s che conteneva un pezzo di mascherina. Lo ha raccontato la madre. La notizia è stata riportata dalla BBC.

Maddie stava mangiando con la mamma, la 32enne Laura Arber, in un negozio della catena di fast food ad Aldershot, in Inghilterra.

La donna è riuscita a togliere la crocchetta di pollo dalla bocca della figlia e ha detto: «Conteneva una mascherina». McDonald’s ha informato che sono in corso delle indagini.

La signora Arber ha detto alla BBC: «Ho dovuto mettere un dito in bocca per fare vomitare mia figlia». E ancora: «Non riuscivo a capire cosa fosse, ma ho guardato la scatola di crocchette (le famose nugget, n.d.r.) e ho visto qualcosa di blu sporgere da una di esse. Era una mascherina. È stato disgustoso. Se non fossi stato con la mia bambina, chissà cosa sarebbe potuto succedere».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, oltre 1000 contagi in 24 ore in Germania.

La donna, madre di quattro figli, ha parlato con il direttore che le ha confermato che i nugget non sono cucinati sul posto. La donna ha detto che non metterà più piede da McDonald’s. Inoltre, vuole sensibilizzare gli altri genitori.

McDonald’s ha affermato che la sicurezza alimentare è della «massima importanza per noi» e ha affermato che la società pone grande attenzione sul controllo di qualità, seguendo «rigorosi standard per evitare eventuali imperfezioni».

Un portavoce ha dichiarato: «Non appena siamo venuti a conoscenza del problema, abbiamo avviato un’indagine completa con il fornitore e abbiamo preso provvedimenti per garantire che qualsiasi prodotto di quel lotto venga rimosso dai ristoranti».

LEGGI ANCHE: Confessa omicidio compiuto 5 anni fa e fa ritrovare cadavere.