Bimbo di 13 mesi ingerisce insetticida, è in condizioni serie

Il grave incidente domestico a Furore, in provincia di Salerno

A Napoli, all’ospedale Santobono, è ricoverato un bambino di 13 mesi che, ieri pomeriggio, domenica 5 giugno, ha ingerito del liquido insetticida.

L’incidente è avvenuto a Furore, in provincia di Salerno.

Il piccolo è il figlio di una coppia di turisti romani che era in vacanza in Costiera Amalfitana. I genitori, non appena hanno intuito cosa fosse accaduto, hanno lanciato l’allarme e chiesto l’intervento dei sanitari. Il bambino, infatti, ha staccato il diffusore elettrico di liquido antizanzare dalla presa e ne ha assunto il contenuto.

Un’ambulanza del 118, scortata dai carabinieri per bypassare il traffico dovuto alla Regata Storica delle Repubbliche Marinare, ha trasportato il piccolo al pronto soccorso dell’ospedale “Costa d’Amalfi” di Ravello.

Lì il bimbo, arrivato in condizioni di salute serie, è  stato assistito dal rianimatore che ha provveduto ad intubarlo e stabilizzarlo. Successivamente il piccolo paziente, sempre assistito dal rianimatore, è stato trasportato in ambulanza al porto di Maiori per il trasferimento in elisoccorso all’ospedale “Santobono” di Napoli.

LEGGI ANCHE: Anziano in carrozzina uccide il figlio della badante.