Bimbo entra nella casa in fiamme per salvare il suo cucciolo: trovati morti l’uno accanto all’altro

È successo a Gentry, nell’Arkansas (Stati Uniti d’America).

Un bambino di 23 mesi è morto dopo essere rientrato nella sua casa in fiamme per cercare di salvare il suo amato cucciolo.

Loki Sharp è deceduto a Gentry, nell’Arkansas (Stati Uniti d’America) poco dopo le 17:00 ora locale di sabato scorso, 30 novembre, dopo avere capito che l’animale si trovava ancora dentro e ha provato a salvarlo.

I suoi genitori Kurtis e Caitlin si trovavano fuori dall’appartamento in quel momento – secondo quanto riportato dal Capo dei vigili del fuoco Vester Cripps – e hanno perso le tracce di Loki mentre stavano chiedendo aiuto e cercando di spegnere le fiamme.

LEGGI ANCHE: Bambino di 12 anni chiama i Carabinieri per fare arrestare il papà violento.

I genitori hanno provato in ogni modo ad entare in casa per salvarlo ma le fiamme non hanno permesso alcun tipo di accesso.

Quando sono arrivati i soccorsi, hanno trovato il bambino sdraiato vicino al cagnolino che si era messo sopra di lui come se avesse voluto proteggerlo dalle fiamme.

L’uomo, devastato dal dolore, su Facebook ha scritto: «Non considerate mai scontato ogni momento vissuto con i vostri figli. Godetevi ogni momento con loro. Ti amiamo ‘bubba’».

Secondo la stampa locale l’incendio sarebbe stato provocato da un guasto all’impianto elettrico ma i vigili del fuoco stanno continuando a indagare sulla causa della tragedia.

LEGGI ANCHE: Cosenza, picchia la moglie e la figlia 13enne lo denuncia: arrestato.