Bimbo morto in piscina, grave incidente stradale per il padre

L’uomo stava portando in ospedale gli indumenti per la salma del piccolo.

Il padre di Anthony Ciotola, il bambino di 4 anni che ieri è morto nella piscina di casa a Varcaturo, frazione di Giugliano (Napoli), è rimasto gravemente ferito in un incidente stradale avvenuto sulla Variante Anas della statale Domitiana.

L’uomo, a bordo di una Volskwagen Golf, stava ritornando con un altro figlio in ospedale, stando ax quanto si è appreso, per portare indumenti per ricomporre la salma del figlioletto.

Per cause in corso di accertamento da parte della Polizia Stradale la vettura, all’altezza dello svincolo per Quarto, in direzione Napoli, è rimasta coinvolta in un tamponamento con altre due vetture finendo per capovolgersi.

L’uomo è stato soccorso e portato nel Pronto Soccorso dell’ospedale civile di Pozzuoli in gravi condizioni. Il figlio che lo accompagnava non ha riportato ferite gravi ma è in stato di shock.

Intanto, la Procura di Napoli Nord in Aversa (Caserta), competente per il territorio di Giugliano, ha disposto l’autopsia sul corpo del piccolo. Per cause ancora da accertare, il bambino dalla finestra di casa al primo piano è finito nella piscina sottostante, annegando poco dopo. Fonti: Ansa, Adnkronos e BlogSicilia.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, 3mila euro per un funerale mai fatto.