Bimbo si ammala dopo il vaccino, il padre picchia il medico

vaccinazione

vaccinazioneHa aspettato il medico nei pressi di casa sua e, dopo averlo minacciato, lo ha picchiato.

È successo a Paola, in provincia di Cosenza.

I Carabinieri hanno arrestato un 40enne con l’accusa di minacce e lesioni personali.

L’uomo, un impiegato, ha deciso di picchiare il medico perché lo ritiene responsabile della patologia di cui risulta affetto il figlio, ovvero l’autismo.

Se mio figlio è autistico è per colpa tua e dei tuoi vaccini“, ha gridato il padre al medico, mentre gli stringeva le mani attorno al collo.

In pratica, per il 40enne, il figlio sta male perché il medico gli ha somministrato un vaccino.

All’impiegato sono stati concessi gli arresti domiciliari, dopo che i militari della Stazione di Belvedere Marittimo hanno ricostruito i fatti.

Il medico, Raffaele Diamante di 63 anni, ha subito lesioni giudicate guaribili in 20 giorni, salvo complicazioni.

A proposito di quanto accaduto, l’Ordine dei Medici della Provincia di Cosenza ha diffuso questa nota:

Aderendo a quelle che sono le evidenze medico/scientifiche acclarate, l’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della Provincia di Cosenza ribadendo di essere favorevole alla avviata campagna di sensibilizzazione alle vaccinazioni, si augura che il clima venga ad essere stemperato e, ad ogni livello, la discussione sia riportata nei giusti binari del confronto civile, basato, non sulle suggestioni, l’allarmismo e lo scandalismo, ma sui fatti e sulle evidenze“.

IL DECRETO VACCINI È LEGGE. ECCO COSA PREVEDE