Bimbo trova ordigno della seconda guerra mondiale in spiaggia e lo porta a casa

L'ordigno bellico trovato dal bambino.

Tutto bene quel che finisce bene, anche se una famiglia residente a Pavia ha rischiato davvero grosso.

Come raccontato da Today.it, lo scorso 16 agosto un uomo ha chiamato i Carabinieri per segnalare di avere con sé un ordigno bellico, ovvero un colpo di mortaio della Seconda Guerra Mondiale.

Il residuato bellico era stato trovato nella spiaggia di Mentone, in Francia, dal figlio 11enne dell’uomo, mentre stava facendo il bagno vicino agli scogli.

Il bambino, inconsapevole della pericolosità dell’oggetto, lo ha portato con sé insieme a qualche conchiglia e così lo ha trasportato per quasi 300 chilometri, viaggiando in auto insieme alla madre.

Tre giorni dopo il ritorno a casa, il papà del bambino, di nazionalità inglese, ha notato l’oggetto e ha chiamato immediatamente i Carabinieri.

I militari hanno subito attivato le procedure previste e, con l’aiuto degli esperti, il proiettile è stato messo in sicurezza.

Il giorno dopo, la mattina del 17 agosto, gli artificieri di Milano lo hanno fatto brillare in un zona disabitata, rivelando che la carica esplosiva era ancora efficiente.

Insomma, che pericolo scampato per la famiglia!