Laura Boldrini: “Vi dico perché sono tanto odiata sui social network”

Laura Boldrini
Laura Boldrini

Perché mi attaccano? Sono vittima di odio perché donna e perché rappresento le istituzioni“.

Così Laura Boldrini ha spiegato ieri, a margine del G7 dell’avvocatura che si è svolto a Roma, il motivo per cui è così tanto attaccata sui social media.

Laura BoldriniTutte le donne che hanno un ruolo oggi sono esposte purtroppo all’odio – ha affermato la terza carica dello Stato – Un problema serio della nostra società e non è un fenomeno tipicamente italiano, purtroppo, ma esteso. Su di me si concentra più di un fattore: sono una donna, rappresento le istituzioni in un tempo in cui c’è molta diffidenza nei loro confronti, oltre al fatto che il nostro dibattito pubblico, e politico in particolare, è andato oltre“.

La Boldrini ha invitato le donne che subiscono attacchi violenti e denigratori di denunciare: “Non possiamo convivere con la violenza. Non è normale ricevere insulti, non bisogna cedere a questa pressione, denunciate“.

Infine, la Presidente della Camera ha attaccato chi usa l’odio come strumento politico: “Ci sono leader che si rivolgono al sessismo per danneggiare le avversarie politiche. Sono modalità miserabili, c’è chi arriva a evocare lo stupro verso le avversarie politiche. Io questo l’ho visto fare solo nei teatri di guerra con conseguenze devastanti, non in un Paese democratico. Quando si arriva a questo, significa che questi signori hanno toccato il fondo“.