Bollette del gas e della luce: aumenti a partire dal 1° ottobre

Le associazioni di consumatori hanno espresso contrarietà.

Le bollette del gas e della luce tornano ai livelli pre-emergenza sanitaria. Come specificato dagli esperti di Arera, la quotazione dei mercati all’ingrosso ha effetti sulla bolletta dell’elettricità che si concretizzano in un rincaro del 15,6% circa. Per quanto riguarda la bolletta del gas, invece, parliamo di un aumento superiore all’11%.

L’Arera fa sapere che, nonostante questi aumenti, la famiglia media italiana, a fine anno, potrà apprezzare un risparmio superiore ai 207 euro rispetto al 2019.

bollette

LEGGI ANCHE: USA: casalinga riceve bolletta record da 284 miliardi di dollari

Bolletta elettrica: a quanto ammonterà la spesa per la famiglia tipo a fine anno?

A fine 2020, la spesa della famiglia tipo per la bolletta elettrica sarà pari a circa 485 euro. Per quanto riguarda invece la bolletta del gas, parliamo invece di 975 euro (variazione per difetto del 12% circa rispetto al  2019).

L’aumento sopra citato ha suscitato la reazione non positiva di diverse associazioni di consumatori. Come evidenziato da Carlo Rienzi, l’incremento, che arriva in un momento in cui le famiglie utilizzano molto di più l’energia per via dell’abbassamento delle temperature, avrà effetto soprattutto sui nuclei numerosi, che vivono già un momento non facile per via dell’emergenza Covid.

A detta di Rienzi, è urgente intervenire soprattutto sulla tassazione che grava sulle bollette energetiche. Per dare qualche numero anche in questo caso, facciamo presente che, secodno il Codacons, una famiglia italiana media, nel 2020, verserà oltre 440 euro di tasse sul gas e circa 170 di imposte sulla luce.

LEGGI ANCHE: Niente gas in casa: Chiara Ferragni non ha pagato la bolletta