Bologna. Sei bambini svengono a scuola, mistero sulla causa

ambulanza

Mistero a Castenaso, comune di poco più di 15mila abitanti della città metropolitana di Bologna.

Sei bambini, nella giornata di ieri – lunedì 29 gennaio, poco dopo le 15.30 – hanno accusato sintomi quali vomito, mal di testa e difficoltà a reggersi in piedi.

È accaduto nella scuola primaria Nasica.

Come riportato da Il Resto del Carlino, i sei bambini sono stati trasportati agli ospedale Maggiore e Sant’Orsola di Bologna per tutti gli accertamenti del caso.

La prima ipotesi – la fuga di gas – è stata esclusa dai Vigili del Fuoco dopo che hanno controllato la struttura e hanno verificato l’assenza di guasti.

Resta, quindi, sconosciuta la causa del malore che ha colpito i sei bambini.

Come sempre riportato dal quotidiano emiliano, a un tratto un’alunna si è sentita male, “tanto da doversi sdraiare per terra. La bambina, di origine straniera e che al momento del malore pare avesse la febbre, ha detto all’insegnante che è corsa subito in suo aiuto, che non riusciva più a respirare“.

Dopo la bambina, la stessa sorte è toccata a un mashio, poi uno dopo l’altro altri quattro hanno accusato lo stesso malore.

Il sindaco di Castenaso, Stefano Sermenghi, ha detto: “La situazione ha allarmato tutti. Vanno comunque ringraziati i genitori, perché nonostante la criticità hanno mantenuto la calma e hanno aspettato con grande civiltà fuori dai cancelli che la situazione fosse risolta. D’altra parte oggi per i bambini è stata una giornata impegnativa. Stamattina erano andati a tenere il concerto della memoria in una casa di riposo. E probabilmente erano un po’ stanchi”.

Probabile il contagio di un virus?