Bonus per cani e gatti fino a 200 euro: la proposta della Lav

Gli animali domestici non sono un lusso, neppure durante il Coronavirus, e la Lav ha pensato anche a loro.

cane e gatto

Tra gli aiuti al reddito per affrontare una crisi economica, che si prospetta al pari di quella del dopoguerra, si sta pensando anche a un contributo per cani e gatti. La Lav ha ipotizzato un bonus fino a 200 euro per sostenere le spese sanitarie degli animali domestici.

La questione sulle tasse per chi possiede cani e gatti era già emersa prima del Coronavirus. In assoluto quello che chiedono gli animalisti è che Miao e Fido non vengano considerati più un lusso, ma parte integrante della famiglia.

In questa ottica la Lega Anti Vivisezione ha pensato di creare un animal social bonus. Una specie di voucher spesa del valore massimo di 200 euro per ogni cane e di 100 euro per chi ha un gatto di cui prendersi cura.

Cane dal veterinario

LEGGI ANCHE: Automobilista a tu per tu con una volpe (VIDEO)

Tra gli ipotetici requisiti c’è la regolare iscrizione all’anagrafe e sarebbe comunque un contributo per cani e gatti una tantum, non mensile come succede per gli altri bonus. Nel progetto LAV è prevista anche una social card quattro zampe della durata annuale e caricata di un contributo di mille euro, ma riservata a redditi fino a 55 mila euro (500 per chi supera la soglia, ma adotta al canile).

La proposta di legge non comprende soltanto le spese sanitarie, ma anche quelle legate al cibo. L’associazione, allora, chiede la riduzione dell’Iva al 4% sugli alimenti per i cani. Inoltre, si sta pensando anche a un buono spesa per animali pari a 500 euro per chi ha un reddito inferiore agli 8 mila, che serve proprio per acquistare cibo, farmaci e per sostenere altre spese veterinarie.

Infine, sarebbe auspicabile che ci fosse una equiparazione terapeutica tra i medicinali per umani e quelli per gli animali, qualora si trattasse della stessa molecola. Le cure, infatti, dovrebbero essere più accessibili.

LEGGI ANCHE: Problemi di cuore nel gatto: i sintomi da tenere in considerazione.