Bruno, il cane salvato da una donna che aveva la stessa malattia

Sue e Bruno sono uniti dallo stesso destino. Un destino fatto di malattia, ma anche di tanto, tantissimo affetto. Un destino a lieto fine.

Bruno è un cane. Viveva presso la associazione animalista ‘Spokane Humane Society’. Sfortunatamente l’animale era affetto da persistenza del dotto arterioso, ovvero una patologia cardiaca congenita caratterizzata dalla mancata chiusura del canale arterioso che provoca il soffio al cuore.

Sue Blankenship, è una donna che vive a Newman Lake, negli Stati Uniti. Anche lei aveva un soffio al cuore. Questa sorte comune li ha fatti incontrare.

Per caso Sue è venuta a conoscenza della storia di Bruno e della necessità per il cane di sottoporsi ad un costoso intervento chirurgico per continuare a vivere. Lo stesso intervento che circa 60 anni prima aveva subito la stessa Sue e grazie al quale oggi può condurre una vita normale.

E così la donna ha preso a cuore la sorte dell’animale a tal punto da mobilitarsi per raccogliere i soldi necessari per l’operazione, circa 3.200 euro. L’hanno aiutata amici e parenti, anche loro colpiti dalla storia.

Grazie a Sue, Bruno ha potuto sottoporsi all’intervento. Ma la storia non è finita qui. Sue, infatti, dopo l’intervento ha deciso di prendere con sé Bruno.

Oggi i due vivono felicemente insieme.