Buffon-D’Amico: diffida a Libero per uno scatto davvero particolare

Estate calda anche per la coppia Buffon-D’Amico. Il portiere e la giornalista si sono concessi una vacanza romantica in Toscana e sono stati paparazzati a bordo del loro yacht al largo dell’Isola del Giglio in atteggiamenti molto affettuosi. Baci e abbracci per non dare adito alle malelingue che non li vorrebbero più affiatati come un tempo.

Talmente affiatati, per alcuni, che c’è scappata la diffida.

La foto della discordia è uno scatto che immortala Ilaria D’Amico mentre si avvicina alle gambe del compagno. Libero nella versione on line aveva commentato con un allusivo “un bacino proprio lì, nel luogo più caliente del corpo maschile”.

La diffida per “fotografie e commenti gravemente pregiudizievoli” è stata repentina ed è arrivata al quotidiano di Vittorio Feltri attraverso l’avvocato della coppia Daniele Missaglia.
La selezione delle foto da voi pubblicate – si legge nel testo fatto recapitare al giornale – affiancate da titoli oltremodo diffamatori quali ‘il bacino proprio lì, nel luogo più caliente del corpo maschile’, espongono i miei assistiti, in particolare Ilaria D’Amico, ad allusioni degradanti circa le asserite (e non veritiere) intenzioni espresse nel fermo-immagine”.

Perché “in realtà la signora Ilaria D’Amico si è limitata, mentre rideva, ad appoggiare la fronte sulle gambe del compagno, ma le modalità volutamente ambigue con cui è stata selezionata l’immagine (rafforzata da eloquenti titoli denigranti) evocano nel lettore la connotazione pruriginosa e passionale del gesto”.

La foto dell’equivoco: